Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [25/09/2022] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    "Appuntamento in nero" scadenza 2022-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
7 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

LADRI DI LIBRI
Ma solo su Telechiara


a cura di Marco R. Capelli

LADRI DI LIBRI
Libri e televisione, l'esperimento letterario di Telechiara

Parlare di libri in televisione è sempre una sfida.
Ed una sfida coraggiosa.
A maggior ragione quando a farlo è una televisione privata, agguerrita ma piccola. Eppure Katia Amadio ha deciso di provarci e Telechiara le ha dato fiducia, il risultato è un programma previsto per l'anno 2005 che si chiamerà "Ladri di Libri".
Ladri di Libri sarà, nelle intenzioni dell'autrice, una finestra sul mondo degli scrittori per passione, cioè quelli che per hobby e diletto scrivono racconti e novelle. L'idea alla base della trasmissione è quella di costruire un romanzo collettivo, assemblando capitoli inviati dagli spettatori e redatti a partire da alcuni elementi di base forniti dalla conduttrice.

La costruzione del romanzo collettivo si svolgerà attraverso due fasi. La prima, condotta attraverso Internet, servirà a raccogliere e selezionare i contributi dei potenziali partecipanti (per ogni informazione potete visitare il sito: www.telechiara.it alla voce Ladri di libri). Nella seconda fase, invece, Katia Amadio seguirà l'evoluzione del racconto attraverso un appuntamento televisivo giornaliero tentando, nel contempo, di dare visibilità al mondo della scrittura amatoriale e non, presentandone protagonisti, vezzi, abitudini, tic, opportunità e paure.

Un'iniziativa nuovissima ed un'occasione che mi permetto di raccomandare caldamente a tutti i lettori ed ai collaboratori di Progetto Babele.

Anche per questo motivo (oltre che per naturale curiosità) abbiamo incontrato, telematicamente, la gentilissima Katia Amadio e le abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa in più sui suoi "Ladri di Libri".


D. Prima di inziare, mi permetta di ringraziarla a nome della redazione di PB per averci concesso un po' del suo tempo!

R. Felicissima di dedicarlo a chi segue la mia stessa passione, l'arte dello scrivere

D. "Ladri di Libri", un nome decisamente originale, destinato ad imprimersi nella memoria dei telespettatori. Vuole raccontarci come è nata questa idea?

R. L'idea è nata partendo da quanti, in ambito editoriale, sfruttano chi ama scrivere: la qualità spesso non viene premiata. Che è poi quello che accade nella nostra trasmissione, dove la misteriosa scrittrice incarica altri di scrivere per suo conto il suo nuovo romanzo.

D. Libri e televisione, un rapporto estremamente difficile. Se escludiamo la "Babele" di Augias, non ricordo molti programmi televisivi che si siano occupati di libri ... (in radio va un po' meglio). Particolarmente difficile, poi, è parlare del mondo della scrittura amatoriale, argomento che interessa, sì, un numero altissimo di potenziali spettatori, ma tutti differenti fra loro per sensibilità, cultura ed inclinazioni.
Complimenti, quindi, per la determinazione dimostrata, e complimenti anche ai responsabili di Telechiara che le hanno concesso questo spazio! E' stato difficile convincerli? Oppure, finalmente, qualcosa sta cambiando nel rapporto fra televisione e scrittura?

R. L'idea si è sviluppata in perfetta sintonia con l'evoluzione di una rete televisiva come Telechiara che ha un suo noto storico ma che vuole percorrere nuovi binari.

D. Molto interessante anche la scelta di utilizzare Internet come primo veicolo di contatto con gli scrittori/spettatori, in una sorta di "trasversalità mediatica" che unisce la carta stampata, l'informazione elettronica e quella televisiva. Che tipo di risposta avete ottenuto fino ad ora? Quanti contributi vi sono pervenuti?

R. C'è molta curiosità e attento fervore. Abbiamo già raccolto un discreto numero di adesioni, ma attendiamo nuovi contributi. Più siamo, più saremo…

D. E per quanto riguarda il livello qualitativo? Siete soddisfatti, piacevolmente sorpresi o... delusi?

R. Delusi direi proprio di no. La qualità del materiale è superiore all'immaginato e comunque buona. Si tratta, in fondo, di un mondo talvolta nascosto, spesso veicolato da canali insufficienti. Il nostro scopo è proprio quello di renderlo il più possibile visibile, nei suoi aspetti migliori.

D. Avete già fissato la data della prima puntata televisiva?

R. Nessuna data precisa per ora, ma conto che si realizzi al più presto…

D. Qual è l'area geografica di riferimento di Tele Chiara? Avete pensato alla possibilità di riproporre la trasmissione in formato elettronico su Internet, così da renderla disponibile per tutti i lettori di lingua italiana nel mondo?

R. L'area geografica è soprattutto il veneto. Partiamo da qui. Percorrendo una strada, le diramazioni sono infinite…

D. Parliamo un attimo di lei, adesso! Sappiamo che Katia Amadio è molto giovane, che ha la passione per i libri (e per la scrittura) e che ha avuto un'ottima idea. Cos'altro possiamo aggiungere?

R. Katia Amadio è una persona estroversa: ama il cinema, il teatro, cantare al piano bar, coccolare suo figlio e…Scrivere, scrivere, scrivere…

Grazie quindi a Katia Amadio, che salutiamo rinnovandole i migliori auguri per il successo de "Ladri di Libri", nell'impaziente attesa di vederla sul piccolo schermo!!

marzo 2005
Intervista a cura di M.R.Capelli
Per gentile concessione di Katia Amadio


GLI ELEMENTI DEL RACCONTO

Anna Carta & Anna Penna sono le ghostwriter di una "famosa scrittrice italiana" (mai nominata direttamente e presente in scena solo attraverso suoi oggetti, messaggi, telefonate), che le ha incaricate di scrivere il suo nuovo romanzo di successo.
A corto di idee originali, le ghostwriter creano per realizzare il romanzo una sorta di redazione virtuale insieme agli spettatori, facendo appello al mondo degli scrittori per passione, stimolandone e valorizzandone i contributi realizzati a partire dai seguenti elementi di base (che dovranno quindi essere presenti in tutti i contributi ricevuti dagli spettatori):
- un protagonista : l'archeologo Antonio Reperti, incaricato nella seconda metà dell'800 dal Museo Civico Giovanni Boccaccio di Sancernaia (TV) di recuperare i 40 sassolini contenuti nel "Vaso dei 40 Colori" (famosissimo reperto di un antica civiltà). Ci racconta come è venuto in possesso di ogni sassetto e le connesse sue e altrui avventure.
- un luogo : tutti i racconti dovranno essere ambientati in un comune o territorio del Triveneto, senza alcun vincolo di epoca storica.
- un fil rouge : i sassolini da recuperare saranno al centro delle singole storie: come oggetti da trovare dopo una serie di avventure e peripezie.


Note operative:
I racconti coerenti ai criteri di argomento sopra descritti dovranno avere una lunghezza massima di 3 (tre) cartelle e potranno pervenire a Telechiara

Via e-mail: all'indirizzo ladridilibri@telechiara.it

Via fax: 049-8271.901

Via posta:
Telechiara - Ladri di Libri
Via Cernaia 84 - 35142 Padova


Il materiale non sarà restituito e verrà usato unicamente per realizzare la trasmissione. I racconti dovranno essere liberi da diritti di riproduzione e nessun compenso o rimborso spese verrà erogato per il contributo fornito o l'eventuale partecipazione in trasmissione

LA RUBRICA TV

La rubrica settimanale sarà articolata in alcuni passaggi fissi (non necessariamente tutti sempre presenti) quali ad esempio la presentazione di un libro/rivista appena usciti, la lettura in sintesi del racconto/i della puntata, ma anche interviste a scrittori famosi, editori, autori e soprattutto l'ospite d'onore …. voi! Il racconto integrale (cioè la somma di tutti i contributi) sarà disponibile aggiornato di volta in volta sul sito di Telechiara nelle apposite pagine.

clicca qui per
saperne di più

 

 

 

VISITE: 10826


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali