Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [16/08/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
8 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Best off
il meglio delle riviste letterarie italiane

a cura di Antonio Pascale



Minimum Fax
p p. 262 - E 12,50

Ci sono dei libri che hanno il potere di farmi incazzare. Questo è uno di quelli. Un libro che quando lo leggi ti viene la voglia di scrivere un altro Quasi quasi… ma tanto chi ti considera, comandano loro, la mafia editoriale ormai è ben radicata. Best Off, il meglio delle riviste letterarie è un libro di parte, una sviolinata ai personaggi giusti, ai poteri che contano, alle riviste che si autodefiniscono letteratura. Niente di nuovo sotto il sole. Minimum Fax pesca a piene mani dagli autori pubblicati da riviste come Maltese e Fernandel, logico che le incensi come fucine di nuovi talenti. Che poi questi talenti raccontino il niente e quando scrivono ti facciano due bocce come cocomeri questo conta poco. Sono talenti. L'hanno detto loro. Antonio Pascale si prende cura di segnalare pure Vibrisse e io mi domando quale interesse letterario può avere per un lettore il bollettino aggiornato di tutte le scuole di scrittura italiane. Me lo domando proprio. Ma Giulio Mozzi è come il giovedì, sempre in mezzo, lui ha trovato la strada giusta per essere presente. E pensare che io ho sempre creduto che le riviste si scrivono per i lettori, per gente che vuole leggere storie. Non lo sapevo mica che le riviste importanti si fanno per gli aspiranti scrittori che vogliono frequentare i corsi di scrittura creativa, ché gli amici di Maltese campano con la Holden mi pare, sono figliocci di Baricco, che tutt'al più è utile per disimparare a scrivere. Antonio Pascale compone proprio una bella antologia ruffiana citando tutte le riviste che contano politicamente, lecca di qua e di là, saltella tra Maltese, Fernandel, Wu Ming, Tina, riviste che avranno cento abbonati (se ci arrivano) e che se le fila nessuno, a parte i presunti scrittori che pubblicano e i poveri illusi che ci vorrebbero pubblicare. Perché se non lo sapete i lettori di queste riviste letterarie sono proprio loro, gli scrittori che ci provano, e allora state attenti scrittori alle prime armi, queste riviste sono proprio quelle che vi considerano zero. Tanto per dire Pascale cita 'Tina, una rivista on line scritta solo da Matteo B. Bianchi, uno che pure lui è stato chiamato a decidere cosa è letteratura e cosa no, un unto del Signore, uno che lavora a Linus e alla Rai e tu pensi scriverà bene, poi leggi i libri che ha pubblicato, ti passa la voglia di leggere per un mese e ti dedichi anima e corpo alla raccolta completa di Topolino. Wu Ming è un altro mito del Duemila, loro sono i rinnovatori della letteratura, scrivono sotto pseudonimo, fanno libri corali, tengono lezione e discettano su copy left e cacchiate simili, sono legati a doppio filo con Einaudi Stile Libero che ha scoperto il modo di trasformare la cacca in cioccolata. Beati loro.
Che c'entra ogni tanto il buon Pascale centra il vaso, mica la fa sempre di fuori… Niente da dire su Nuovi Argomenti e Carmilla. Quelle sono riviste vere, una cartacea e molto classica, l'altra on line e molto politica. Ottime tutte e due. E poi ce ne sono tante che magari mi ha incuriosito e me le vado a vedere, mica le conoscevo cose come Accattone, Il caffè illustrato, Una città, Frenulo a Mano, I Miserabili, Straniero, Ellittico, Zibaldone e altre meraviglie, Lipperatura e Sacripante. Ce ne sono così tante di riviste letterarie, pure troppe, visto la gente che le legge e questo Dario Voltolini mica lo dice, pure se su Tuttolibri fa una recensione entusiasta da far accapponare la pelle. E allora ve lo spiego io l'arcano. Voltolini scrive su Maltese e pubblica con Fernandel, è amico di Giulio Mozzi e tutti insieme mandano avanti la carretta. La loro, ovviamente. Solo ti fa rabbia che citino sempre le stesse di riviste, tu magari è dal 1998 che ne produci una, c'hai pure quasi cinquecento abbonati che mica sono pochi per una rivista letteraria, vorrei vedere quanti ce n'ha Fernandel, e nessuno ti considera, ti mancano le leve giuste da muovere, c'è poco da fare. E allora la cito io la mia rivista che si chiama Il Foglio Letterario e sarò pure partigiano ma è parecchio meglio di tanta sbobba citata in Best Off cari miei. Ma poi ve ne cito altre parecchio buone e faccio una specie di contro Best Off, riviste vere fatte con il sangue di chi ci scrive: Underground Press, Carta Igienica, Il Foglio Clandestino, Progetto Babele, Gemellae, Rotta Nord Ovest, Lamette, Kult Underground, Stradanove, ma ce ne sono tante che mi dimentico. Riviste per lettori, non per gente che si fa masturbazioni letterarie e si crede un Proust redivivo che di solito chi si crede non lo è quasi mai, meglio aspettare che lo dicano gli altri.


Gordiano Lupi - lupi@infol.it


VISITE: 5717

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali