Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [16/08/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
8 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Settantanove punti di fuga
di Andrea Consonni
TRATTO DA PB8


Besa Editrice
pag. 140 Euro 7,75


Mi è capitato tra le mani quasi per caso questo bel romanzo del giovane Andrea Consonni e mi sono detto che era un peccato non parlarne, anche se è stato pubblicato nel 2001. Il libro infatti è stato pubblicizzato poco e meriterebbe di essere riscoperto.
Si dice sempre che la narrativa nera in generale e quella horror in particolare non si addice agli autori italiani. Forse è vero ma soltanto se ci fermiamo a leggere le cose fatte in serie da autori inseriti in quella che possiamo definire "scrittura di regime". Provate a leggere questo Settantanove punti di fuga e scoprirete Andrea Consonni, un ragazzo che alla prima esperienza editoriale già possiede uno stile secco e asciutto fatto di pause studiate, di momenti lirici e di ben sincronizzate tensioni narrative. Vi accorgerete anche che da un romanzo nero vengono fuori pesanti riflessioni sociali e psicologiche e che i personaggi sono ben caratterizzati con tutte le loro angosce esistenziali.
Settantanove punti di fuga è ambientato in un Nord di fantasia, non ha importanza la città o la nazione, ma si capisce da tanti particolari che ci troviamo in Italia. Tutto ruota attorno a un inquietante serial killer che le televisioni chiamano "il bracconiere" e che uccide nei modi più crudeli e sofisticati. Ma state tranquilli che non è il solito romanzo sul serial killer. Intorno all'assassino gravita una ben confezionata galleria di personaggi e su tutti spiccano un singolare investigatore privato e un triste ragazzino di nome Giuseppe (il personaggio più bello del romanzo) che si è visto uccidere il fratello dal maniaco. Le uccisioni orribili e il senso di tensione e continua inquietudine contribuiscono a creare un romanzo horror di grande qualità. L'unico punto debole l'ho trovato nella struttura narrativa che in alcune parti risulta confusa, anche se nel finale l'effetto caos è voluto per sottolineare il continuo crescendo di follia. In ogni caso siamo di fronte a un'incoraggiante opera prima, che ricorda molto da vicino lo stile del Nerozzi de L'urlo della mosca o di Cuori perduti. Andrea Consonni è un autore che farà ancora parlare di sè e che ha già pronto un secondo romanzo di genere completamente diverso. Una cosa che vi stupirà.
Il libro Settantanove punti di fuga lo potete richiedere anche alla redazione del Foglio Letterario.

Gordiano Lupi - lupi@infol.it


VISITE: 4931

Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali