Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [14/08/2022] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
8 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Epica antica ed epica moderna, pochi mutamenti
di Maria De La Paz Barbirotto


Se prendiamo a confronto due opere di epica, l’una relativamente antica come potrebbe essere “L’Iliade” o le numerose opere greche, l’altra relativamente moderna come il celebre “Il Signore degli Anelli” notiamo immediatamente che le intenzioni, le aspirazioni degli autori non sono cambiate in migliaia di anni. Primo fra tutti l’irreale e insostituibile confronto fra eroi e coraggiosi guerrieri contro esseri soprannaturali. L’orgoglio nell’essere il miglior guerriero su tutti gli altri come sempre accade al protagonista. Erano altri tempi quelli in cui scriveva Omero, era una letteratura che non serviva al business, ma era una letteratura riservata ai pochi e ai saggi, l’Epica era l’unico argomento letterario sul quale si basavano opere drammatiche e poesie. Ai giorni d’oggi esiste ben altro che l’Epica, siamo arrivati a trovare nelle librerie anche libri che insegnano a lavare la stalla ai cavalli, oggi la letteratura è molto più aperta, molto più svelata, e sfortunatamente anche più sfruttata, come il celebre Harry Potter, idolo di tutti i bambini, dietro al quale si aggancia un terribile ed imponente budget commerciale. Ma di per sé l’epica è rimasta con la stessa forma e le stesse caratteristiche letterarie di migliaia di anni fa. Gesta ed imprese eroiche sono valorizzate solo in un personaggio, quello principale, nella maggior parte dei casi perfetto. Lotte e combattimenti tra esseri umani e numi celesti, ed esseri temibili, vicende irreali insieme ad altre reali. Forse molto più vero ciò che i greci scrivevano, poiché erano testi ispirati alla storia del loro popolo, mentre oggi i testi epici sono completamente irreali. Sono cambiati i modi di espressione e di scrittura, ma non la sostanza.
Altro dato importante il principio fondamentale eroico per il quale combattono tutti gli eroici soldati dell’Iliade e i sovrannaturali personaggi del Signore degli Anelli, come ci fa notare il breve testo tratto dall’Iliade evidenziato in seguito. Nell’epica moderna avviene esattamente lo stesso. L’eroe, il personaggio principale è l’unico o appartiene a quei pochi, dotati di tali caratteristiche. Altre tracce di epica antica sono invece diminuite nelle opere di epica moderna, come la bellezza attribuita solo ai personaggi eroici, come il celebre Achille che viene descritto come una figura splendida dell’uomo dell’epoca o come Tersite vigliacco in battaglia e quindi brutto di aspetto. Nelle opere antiche si tendeva ad utilizzare da un lato il meccanismo del rapporto tra forze ed eroicità e bellezza, e d’altro canto il rapporto fra vigliaccheria, debolezza e bruttezza. Oggi questo rapporto è sostanzialmente diminuito, ma anche se non è un dato fondamentale o comunque ricorrente può essere trovato in alcuni testi. Non esiste dunque una vera e propria emancipazione nell’epica come è avvenuto con distinti generi letterari, quali il semplice racconto, che subisce nel tempo mutamenti riguardo emancipazioni dell’autore che si assegnano ad un determinato periodo della storia. Dunque l’epica può essere considerata come una tradizione culturale e letteraria tramandata mantenendo gli stessi specifici accorgimenti nel tempo. Probabilmente l’unico vero e sostanziale mutamento avvenuto tra l’epica antica e quella moderna è la presenza di poteri sovrannaturali ed oggetti con poteri extraterreni, dovuti ad un avanzamento della tecnologia nella storia dell’umanità. (Maria De La Paz Barbirotto)

Iliade 440-446 Libro Sesto

E allora Ettore grande, elmo abbagliante, le disse:
<<Donna, anch’io, sì, penso a tutto questo; ma ho troppo
rossore dei Teucri, delle Troiane lungo peplo,
se resto come un vile lontano dalla guerra.
Né lo vuole il mio cuore, perché ho appreso a essere forte
Sempre, a combattere in mezzo ai primi Troiani,
al padre procurando grande gloria e a me stesso.>>




DA LEGGERE (SUL SITO):

>>OMERO

 

VISITE: 16223


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali